Home page

Informazioni

Contattaci

Ultime notizie

Per saperne di più

Impianti realizzati

Stime economiche

Richiami normativi

Eventi

FOTOVOLTAICO E CONTO ENERGIA: Risparmiare sulla bolletta ENEL… guadagnare con gli incentivi!

www.fotovoltaico.ba.it

IMPIANTI ELETTRICI - IMPIANTI FOTOVOLTAICI

Quarto CONTO ENERGIA (DM 05.052011): chi prima arriva...

In Evidenza

Adesso sembra andare di moda farsi fare l’impianto fotovoltaico gratis e beneficiare “solo” del risparmio in bolletta.

C’è ancora qualcuno che crede alla befana?

Grazie alla coinvolgente parlantina di agenti commerciali che vendono contratti “irrevocabili” per 20 anni con la stessa facilità con cui venderebbero una rosa, parecchi stanno credendo di fare i furbi, rispetto a coloro che gli impianti fotovoltaici li hanno pagati decine di migliaia di euro.

Essendo parte lesa, qualcuno potrebbe pensare che un installatore “tradizionale”, che realizza impianti fotovoltaici a pagamento, parli solo per invidia.

Non è sempre vero… specialmente quando l’installatore al massimo ha perso un potenziale cliente, ma almeno non l’ha portato in un tunnel che si restringe sempre di più.

Per essere più chiari, elenchiamo alcuni aspetti, alquanto “dubbi” dei contratti, che si firmano per la realizzazione di impianto fotovoltaici gratis:

· risparmio fino al 70% dei consumi energetici in bolletta: “fino al” non significa che risparmieremo più di 2/3 dei costi in bolletta, ma che in determinate condizioni (che difficilmente si realizzano) potremo raggiungere una riduzione pari a tale percentuale; si tenga presente che si risparmia quando i consumi avvengono di giorno e l’energia prodotta dall’impianto fotovoltaico viene direttamente assorbita; ma se si consuma di sera, l’energia viene prelevata dalla rete… e si paga!!!

· Per 20 anni, non si è più padroni del tetto;

· Per 20 anni non si è più padroni della propria utenza elettrica: cioè per 20 anni si è vincolati a rimanere clienti della stessa società (che non è la statale ENEL), sottostando completamente alle sue decisioni (incrementi di tariffe, ecc.). E se domani, un’altra società fa tariffe energetiche più convenienti?

Questi 3 motivi dovrebbero convincere chiunque, a cui viene fatta la proposta di realizzare l’impianto fotovoltaico gratis, quanto meno a informarsi in maniera più approfondita sull’argomento.

I nostri tecnici sono a disposizione: non per convincervi a non accettare, ma almeno ad analizzare in dettaglio tutti gli aspetti contrattuali.

FOTOVOLTAICO GRATIS: Non è tutto oro quello che luccica!ATTENZIONE!

Laddove c’è un tetto con una buona esposizione a Sud, non si può perdere l’occasione di realizzare un impianto fotovoltaico: risparmio in bolletta, guadagno con l’incentivo, rispetto dell’ambiente dovrebbero far gola a tutti.

Abbiamo incontrato persone, che rattristati, ci dicevano che, per loro, l’idea del fotovoltaico non era attuabile, perché abitano in un condominio.

L’aver realizzato impianti in altri condomini, ovviamente ci porta a smontare questa assunzione.

Le possibilità concrete sono 2:

· suddividere il lastrico solare in parti uguali tra i condomini, ed ognuno si può realizzare il proprio impianto fotovoltaico, a servizio del proprio appartamento;

· Realizzare un unico impianto a servizio delle utenze condominiali (illuminazione spazi comuni, ascensore, ecc.); in tal caso la spesa e i benefici sarebbero da dividere proporzionalmente tra i condomini che aderiscono all’iniziativa.

La prima possibilità descritta è sicuramente quella burocraticamente più semplice. Con la seconda (impianto per l’utenza condominiale), oltre a ridurre o azzerare le spese condominiali per l’elettricità, con i soldi derivanti dall’incentivo in Conto Energia si possono coprire altre spese (manutenzione ordinaria, compenso amministratore, ecc.) oppure creare un fondo per le manutenzioni straordinarie (pitturazione degli esterni, ecc.).

Invitate i nostri tecnici alle vostre riunioni condominiali per fornire gratuitamente a tutti le necessarie spiegazioni e maggiori dettagli sull’impianto fotovoltaico.

FOTOVOLTAICO per il condominio - La nostra proposta

Casella di testo: Archivio Articoli

Dal 1° giugno 2011, le modalità di realizzazioni degli impianti fotovoltaici e le tariffe incentivanti in Conto Energia sono regolamentate dal DM del 5 maggio 2011.

Rispetto ai precedenti, il Quarto Conto Energia prevede per il 2011 la riduzione mensile dell’incentivo, con una variazione fino a –30% tra gennaio e dicembre: per chi è ancora titubante, questo dovrebbe essere sicuramente un incentivo a decidere di realizzare un impianto fotovoltaico il prima possibile.

La significativa diminuzione dell’incentivo porterebbe a pensare che non  più conveniente investire nel fotovoltaico.

Invece, la redditività non è sostanzialmente variata: infatti, la contestuale riduzione dei costi, fa sì che i tempi di ritorno dell’investimento siano sostanzialmente invariati rispetto agli anni precedenti.

Pertanto, tale evoluzione dei fatti porta a due aspetti, uno positivo (la riduzione dei costi rende il fotovoltaico più abbordabile) ed uno negativo (nei 20 anni il ricavo totale si riduce notevolmente).